Il metodo Time-Money

Come decidere cosa è superfluo e cosa no

Image for post
Image for post

Non ho idea se questo metodo esista già, magari con un altro nome. Magari scoperto e divulgato da qualche guru di crescita personale in corsi da x migliaia di euro.

Questo è semplicemente il metodo che uso io da quando ho capito che non sono i soldi il centro di tutto, ma il tempo.

Un nomade digitale vive tendenzialmente senza il superfluo. Inutile spendere soldi in qualcosa che in realtà non serve, che occupa spazio nello zaino o in valigia e che toglie risorse al viaggio o ad un ostello migliore.

Ma come fai a capire cosa è veramente superfluo? Certe volte chiedertelo non serve, talmente influenzati dai media e dalla società. Se non hai un MacBook dove vai?

Nello stesso posto dove vai tu, ma con mille euro in più in tasca.

O i gadget tecnologici: cuffie wireless isolanti ergonomiche bla bla bla. 250€ per ascoltare la musica mentre lavori. Bah.

Ma dal momento che nemmeno io sono immune ai messaggi subliminali dei media, ho escogitato un metodo per scoprire cosa davvero mi serve, o meglio, cosa sono davvero disposto a pagare. Il Bello è che questo metodo puoi utilizzarlo per tutto, dalla spesa all’acquisto della casa.

Ho ridotto tutto ad una formula che fa più o meno così:

E poi ti fai questa domanda: sono disposto a pagare ___ ore (costo dell’oggetto in ore) della mia vita per comprare ___ (oggetto)?

Beh, in base alla risposta puoi trarre le tue conclusioni.

Esempio pratico

Facciamo un bell’esempio, in modo da subire quello schock che ci serve.

Prendiamo le cuffie.

Ti piacciono eh? Le hai trovate su amazon a 190€ invece che 250€. Un affare così non ricapita!

Intanto in tasca, chissà dove, hai ancora le cuffiette che ti hanno dato in dotazione con lo smartphone. Quindi tecnicamente se vuoi ascoltare la musica mentre lavori al portatile puoi semplicemente attaccare le cuffiette e via. Completamente gratis, visto che le hai già.

Eh ma devi vedere quelle di amazon… senza fili, ti copre tutto il padiglione in modo da isolarti, qualità audio incredibile, design vintage/hipster che insieme al MacBook Pro pieno di adesivi fa vero nomade digitale.

Ok, usiamo la formula allora.

Diciamo che porti a casa 1500€ netti e lavori circa 40 ore alla settimana. (Se fai il freelance cerca di fare più o meno una media prendendo magari il fatturato dell’anno precedente o una previsione realistica per quest’anno).

Questo significa che guadagni 9,375€ all’ora.

190€ di cuffie / 9,375€ all’ora = 20,26 ore della tua vita.

Se lavori 8 ore al giorno fanno due giorni e mezzo di lavoro, e quindi di vita.

Un paio di cuffie (che hai già se volessi) valgono due giorni e mezzo della tua vita? Sei disposto a lavorare il prossimo lunedì tutto il giorno, il prossimo martedì tutto il giorno, e il prossimo mercoledì fino alla pausa pranzo solo per le cuffie? Due giorni e mezzo della tua vita che nessuno ti ridarà più indietro, solo per delle cuffie. Che magari tra sei mesi butterai via o ti dimenticherai di avere perché passate di moda.

Se la risposta è sì, allora perfetto. Ma se la risposta è no, o se almeno un po’ ti infastidisce subire tutte le rotture di palle del lavoro per due giorni e mezzo consapevole che stai facendo tutto solo per un paio di cuffie, allora dovresti ricalibrare le tue priorità.

Credo che la tua vita sia sacra come il tempo che passerai qui sulla terra. Io, se fossi in te, userei quei due giorni e mezzo per qualcosa che davvero sia importante per me. Quello che è importante, poi, dipende dai tuoi interessi.

Io personalmente userei quei due giorni per un volo. Per un week-end da qualche parte. O anche per cose materiali, come accumulare i soldi per un laptop nuovo per quando il mio mi abbandonerà o diventerà obsoleto (il mio ha 8 anni e ancora viaggia alla grande, e non è un MacBook Pro).

Insomma, era solo un piccolo metodo per spingerti a pensare due volte prima di acquistare qualcosa, soprattutto se oggetti che fondamentalmente non ti servono, ma che fanno figo o che i media vogliono che tu compri.
Liberati del superfluo e usa le tue risorse economiche per cose davvero importanti per te.

Magari è viaggiare, magari è comprarti una Ferrari. L’importante è che sia qualcosa che fai davvero solo per te, e non per gli occhi degli altri.

Come disse Will Rogers:

“Spendiamo soldi che non abbiamo ancora guadagnato, per comprare cose di cui non abbiamo bisogno, per fare colpo su persone che non ci piacciono.”

Spezza questa catena!

I am nothing but an observer. Forever grateful to be born in the digital age. Italian based in Germany.

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store